Le Principesse Disney e la loro evoluzione.

Molto probabilmente anche la vostra infanzia, come la mia, ha avuto come protagonisti i personaggi dei Cartoni Animati di Walt Disney e tra questi i Classici Disney sono sempre stati veri e propri capolavori, ispirati spesso a libri e fiabe molto famosi firmati da grandi autori, come per esempio i fratelli Grimm. Ancora oggi i Classici fanno sognare tanti bimbi, forse soprattutto le bambine che sono letteralmente rapite dalle storie e dalla bellezza della principesse protagoniste. Con mia figlia riguardo volentieri tutti quei Cartoni Animati che hanno fatto parte della mia infanzia e oggi della sua ed è sempre bello e divertente scoprire insieme le novità cinematografiche targate Disney. Ma pensando alle protagoniste dei Classici di quando ero bambina io e a quelle di oggi devo dire che ho notato delle caratteristiche che sono rimaste similari nel corso del tempo e altre invece che sono cambiate molto. Andiamo con ordine. Il primo Cartone Animato di queste genere che probabilmente a molti di noi viene in mente è "Biancaneve e i sette nani" ed è giusto visto che risale addirittura al 1937 e narra di una fanciulla delicata, con la pelle bianca come la neve, molto carina e aggraziata, dolce ma purtroppo orfana e preda della gelosia della matrigna cattiva. Povera Biancaneve.. Poi è stata la volta di "Cenerentola", 1950, lei è bellissima, educata, gentile e servizievole malgrado tutto ma ahimè anche lei è molto sfortunata, non ha entrambi i genitori anch'essa ed è purtroppo anche lei preda delle gelosie della matrigna, e pure delle sorellastre! Nel 1959 arriva Aurora, protagonista del Classico "La Bella Addormentata nel Bosco", una perfetta principessa bionda, con la voce da usignolo e finalmente e per fortuna con entrambi i genitori in buona salute ma comunque (e purtroppo) allontanata da essi dalla strega malvagia.. Il 1989 vede l'esordio di una principessa molto particolare, Ariel "La Sirenetta"!! Ariel ha una fluente chioma rossa, un temperamento da peperino, è molto curiosa, allegra e sognatrice e pur di realizzare il suo sogno è pronta a spingersi più in là, infrangendo le regole di suo Padre (della madre di Ariel non vi è traccia..). Andando in ordine cronologico arriva ora una delle mie preferite, che come la principessa precedente Ariel pare non abbia purtroppo la mamma; lei è bellissima come poche, ha un carattere deciso, è buona e gentile e non ha un atteggiamento convenzionale, sto parlando di Belle protagonista del Classico "La Bella e la Bestia", e siamo nel 1991. Negli ultimi anni, tra il 2010 e il 2013 abbiamo ben tra capolavori Disney con protagoniste principesse che avrete già notato sono cambiate molto rispetto alle prime, parlo di "Rapunzel" una biondina forte e delicata al tempo stesso, buffa, tenera, simpatica con una fortissima voglia di libertà e di conoscenza, separata dai suoi genitori da una crudele donna ma ai quali poi fortunatamente si ricongiungerà. Evviva! Poi abbiamo Merida dal Cartone Animato "Ribelle" la più forte nel carattere e nel fisico di tutte, indipendente, un po' mascolina, con una testa piena di ricci rossi indomabili, proprio come lei, ribelle; tante sono le novità per la caratterizzazione di questa eroina, tra cui anche una solida famiglia alle spalle e il rifiuto di un qualunque principe o pretendente ma piuttosto la ricerca della conferma della propria libertà e personalità. L'ultimo Classico che abbiamo visto di recente nelle sale cinematografiche è stato "Frozen" che pare sia al primo posto sino ad ora nella classifica globale degli incassi dei film d'animazione e che ha per protagoniste ben due principesse, diversissime anche se sorelle sia per carattere che per colori, forti ma in maniera differente, sognano traguardi diversi e sono belle in maniera quasi opposta. A mio parere attraverso gli anni le protagoniste sono rimaste similari tra loro per certi aspetti, sono sempre bellissime, hanno tutte una qualche sfortunata situazione famigliare (che fa sì che ci si intenerisca e ci si affezioni immediatamente) e per tutte fortunatamente c'è il lieto fine. Ma per altri aspetti, quelli caratteriali, sono cambiate molto: le protagoniste più "datate" erano più docili, indifese, fragili ed erano propense ad "aspettare" il principe e ad essere salvate da esso, mentre durante gli anni con l'evolversi dei tempi si sono evolute anche loro e sono diventate esempi femminili più forti, simpatici, determinati, indipendenti, buffi, non rimangono ferme ad aspettare di essere salvate ma sono davvero protagoniste a 360 gradi della Storia e dell'azione della Storia, sono meno principesse in senso canonico ma indubbiamente non per questo perdono di fascino e bellezza, anzi! Specchio dei tempi d'oggi? Che ne pensate?

Aspetto i vostri commenti qui di seguito sul sito o via Twitter e Instagram, ciao alla prossima!!

Post in evidenza
Post recenti

My

My

  • Twitter Clean Grey
  • Instagram Clean Grey